La genialità è nel focus sul talento

Alzi la mano chi non ha mai visto il capolavoro di Mario Monicelli “Amici Miei”.
Chi lo ha visto, prosegua pure nella lettura.
Chi non lo ha visto, beh il consiglio spassionato è quello di trovare il tempo per farlo. Perché? Perché, tra le tante cose,  può darti lo stimolo a migliorare i tuoi talenti. Come? Prima ti consiglio di guardarlo e poi di leggere quanto segue.

Per chi, invece, sa di cosa parlo, vi ricordate la famigerata zingarata del Necchi  quando si imbosca ad una festa privata, trovano un pargoletto nella toilette? Immagino di sì. Perché quello che ne segue è entrato nella storia del cinema e della cultura italiana del secolo scorso.

Cos’è il Genio? È fantasia, intuizione, colpo d’occhio e velocità d’esecuzione

L’espressione della genialità ha consentito agli Amici, non solo di imboscarsi in  una festa privata ma anche di darsi ai bagordi in assoluta tranquillità.

E, quindi, cosa voglio raccontare?

Quei ragazzotti erano efficaci e produttivi.
Raggiungevano sempre l’obiettivo prestabilito. E per un motivo abbastanza semplice. Come tutti i grandi geni, passavano gran parte del loro tempo nella loro zona di eccellenza. 

E cos’è questa zona di eccellenza?
E’ il luogo di incontro e di sintesi dei propri talenti, delle proprie capacità e delle proprie competenze.

Il talento è innato, è una dote naturale. O ce l’hai o non ce l’hai. E’ quando giochi alla perfezione, gli altri ti applaudono eppure a te sembra di non aver fatto nulla di particolare.

Capacità e competenze, invece, sono quelle aree di noi in cui dobbiamo lavorare e anche tanto per farle diventare veri e propri punti forza. Queste tre variabili sono cruciali tanti nella vita quanto nel business.

Perché spesso, ed è questo anche un retaggio del sistema scolastico italiano, si è portati a focalizzarsi sui propri punti di debolezza.
Quante matite rosse i nostri insegnati hanno consumato. Quanti errori marcati e rimarcati. Il risultato era ed è che, molto spesso, si finiva per avere un forte punto di debolezza, con tutti gli annessi e connessi riguardanti il livello di efficacia e di autostima.

Come per gli Amici Miei, la genialità viene fuori dal PERFEZIONARE I NOSTRI PUNTI DI FORZA, lavorando su capacità e competenze fino a farle diventare un area di eccellenza.

Il focus deve essere centrato sulla triade talenti, competenze e capacità.
Il segreto sta nell’uscire dalla propria zona di confort ed andare alla scoperta di ciò che  riesce bene e appassiona. Il successo o il fallimento di qualsiasi attività, risiede proprio in questo territorio: quanto tempo si trascorre nella zona debole o di incompetenza? Quante energie mentali e fisiche vengono sprecate per lavorare su punti deboli e non su punti di eccellenza?

La quinta legge del marketing è quella della focalizzazione

possedere una parola nella mente del potenziale cliente è il concetto più potente del marketing

Essere azienda o libero professionista o privato cittadino, in questo cambio non cambia. Perché essere focalizzati ha a che fare con il  vivere appieno e secondo inclinazione il proprio lavoro. Ma anche la propria vita.

Leave a Reply